Religione

Contenuto principale

Il contenuto seguente è un elenco dei primi articoli del contenuto principale.

Fondamentalismo Come deve comportarsi la Svizzera con gli islamisti?

Si possono costringere dei musulmani a dare la mano minacciandoli perfino di licenziamento? Un libro solleva interrogativi.

Ulteriore contenuto principale

Il contenuto seguente è un elenco di ulteriori articoli del contenuto principale.

Discriminazioni I musulmani di fronte a una crescente ostilità

Insulti e persino aggressioni fisiche: ebrei e mussulmani in Svizzera sono oggetto di ostilità a causa della loro religione.

Un caso che fa discutere Un imam predicatore d’odio riceve aiuti sociali

Un imam che predica l'odio ha ricevuto lo statuto di rifugiato e 600mila franchi di aiuti sociali in Svizzera. Il caso è sotto inchiesta

Una moschea di lusso, con piscina e fitness, potrebbe sorgere a Friburgo

Un’associazione musulmana sta pianificando la costruzione di una moschea di lusso nel canton Friburgo. A rivelarlo è il quotidiano La Liberté.

Olocausto L’inviato polacco a Berna che ha salvato centinaia di ebrei

Di

Aleksander Ładoś, diplomatico polacco a Berna, ha salvato centinaia di ebrei dalla Shoah, con l'aiuto di associazioni ebraiche in Svizzera.

Terrorismo islamista La minaccia jihadista diventa più visibile in Svizzera

Quattro arresti legati al terrorismo islamista sono stati compiuti nelle ultime settimane in Svizzera. Un esperto mette in guardia contro la ...

Religione dietro alle sbarre L'imam che combatte la radicalizzazione islamica in prigione

Un detenuto su tre professa l’islam. Ma soltanto poche prigioni consentono la visita di un imam. Tra queste c’è il carcere regionale di Berna.

Contro la radicalizzazione Dove l’imam cura le anime dei detenuti musulmani

Nel penitenziario regionale di Berna, l'imam Mustafa Memeti da 24 anni offre assistenza spirituale ai detenuti musulmani.

La confessione di Ulrich Zwingli «Vergine di giorno e donna di notte»

Di

Candidato a un posto di prete alla cattedrale di Zurigo, Ulrich Zwingli sta per dare una svolta decisiva alla sua carriera. Ma il 3 dicembre 1518, ...

Con e senza velo Esprimere la propria identità con il velo, così come con il berretto

Come capire il velo nel 2017? La religione viene vissuta in pubblico e il velo permette di affermare la propria identità in un mondo globalizzato.

Anna Reinhart, la moglie di Zwingli «Nulla è più prezioso dell’amore»

Di

Il 1° gennaio 1519, il nuovo prete si trova per la prima volta davanti ai suoi parrocchiani. Ulrich Zwingli, e in particolare la sua reputazione ...

Giorni festivi in Svizzera Perché alcuni devono lavorare il 1° maggio e altri no?

A chi tocca lavorare il 1° maggio? Chi ha il giorno libero? In Svizzera, paese federalista, i giorni festivi rispondono a logiche diverse, prima ...

La Bibbia zurighese «Il prezzo non è elevato, ma il beneficio è grande»

Di

La mattina del 29 gennaio 1523, 600 rispettabili cittadini e preti si accalcano nel municipio di Zurigo. Su invito del governo cittadino, il prete ...

#WeAreSwissAbroad Jonathan Royce Hostettler: molti ostacoli da sormontare

Ci si può sentire svizzeri anche se non si è mai stati in Svizzera? Sì, si può. Lo dimostra l'esempio del giovane statunitense Jonathan Royce ...