La prima locomotiva a vapore grigionese verrà restaurata. A tale scopo il Governo cantonale ha garantito all'associazione "historic RhB" un contributo pari a 160'000 franchi. I costi complessivi dell'opera ammontano a 938'000 franchi.

La locomotiva a vapore n. 1 "Rhätia" fu la prima locomotiva in assoluto del parco di materiale rotabile della Ferrovia retica (FR), o meglio della società che l'ha preceduta, ossia la Landquart-Davos-Bahn. Nel 1889 la "Rhätia" trainò il treno inaugurale della linea da Landquart a Klosters. Già nel 1928 fu messa fuori servizio in vista di un futuro museo nazionale della ferrovia e dal 1970 è di nuovo stata impiegata per viaggi con treni a vapore.

In Svizzera la FR è l'unica impresa ferroviaria in possesso di una composizione ferroviaria completa risalente all'epoca della sua fondazione, cioè con una locomotiva, due carrozze passeggeri nonché un carro merci. In quanto una delle locomotive più vecchie, scrive la Cancelleria dello Stato del Cantone in una nota odierna, essa è di elevato valore tecnico e storico-economico ed è l'ammiraglia storica della Ferrovia retica.

In seguito a danni tecnici dovuti alla sua età, dal 2014 la "Rhätia" non può più essere utilizzata. "Il previsto restauro completo verrà eseguito preservando il più possibile la sostanza originale, allo scopo di consentire la messa in circolazione per i decenni a venire della locomotiva che ha ormai 130 anni".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.